Pasta e patate: la ricetta di Nonna Maria

Oggi la ricetta della Pasta e patate rigorosamente nella versione di mia Nonna Maria. Ora, mi direte, non proprio un piatto estivo da portare in spiaggia, ma lasciate che vi spieghi brevemente cosa si nasconde dietro questa ricetta…

Questa per me è un’estate diversa, lontana da casa, ricca di novità, di nuovi e vecchi progetti che stanno mettendo a dura prova la mia mania di avere sempre tutto sotto controllo. Un’estate che non sa di mare, di sole e di voglia di cose fresche e leggere, ma di piatti che, anche se solo con il gusto, mi riportano a casa.

Ed è proprio quando sei costretta a mettere da parte il blog per un po’, ecco che arrivano dei bei progetti. Devo dire grazie all’ Associazione Italiana Food Blogger che mi ha permesso di rappresentare il Molise nel Festival Nazionale I primi d’Italia. Una manifestazione che si terrà per le strade di Foligno, dal 27 al 30  settembre, in cui si alterneranno degustazioni, lezioni di cucina, dimostrazioni di grandi chef, convegni e seminari. In poche parole, 4 giorni alla scoperta della tradizione, tutta italiana, dei Primi.

Come vi dicevo ho dovuto scegliere un piatto della tradizione culinaria Molisana, un piatto che rappresentasse la mia terra, la mia regione e il mio piccolo paesello. E’ vero, il Molise è una regione ai più sconosciuta, ma ricca di zone ancora incontaminate e con una grande varietà di prodotti locali genuini e dal sapore autentico.

Io sono cresciuta in un paese di montagna, con una tradizione culinaria fatta di preparazioni che richiedono una lunga e lenta cottura grazie all’utilizzo del classico camino o delle tradizionali cucine a legna.

La pasta e patate è un piatto che la mia nonna preparava e prepara con cura per tutta la famiglia. E’ un sapore che mi riporta all’infanzia, che mi riporta a casa, al pasto lasciato al caldo sulla stufa in attesa che tutti, seppur in orari diversi, tornino a casa. E’ un gesto d’amore. Proprio per questo, per me, è il piatto che rappresenta la mia regione, la mia casa.

La ricetta tradizionale prevede l’utilizzo di pasta corta mista. Io ho utilizzato dei bucatini spezzati dell’Antica maccheroneria, una pasta di semola di grano duro 100% italiano e la bellissima pentola di Pentole agnelli, che ho scoperto proprio in occasione del contest I primi d’Italia.

 

pasta e patate
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    30 minuti
  • Porzioni:
    3 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Pasta Mista (io ho scelto dei bucatini spezzati) 180 g
  • Passata di pomodoro 100 g
  • Patate 400 g
  • Aglio 1 spicchio
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Rosmarino rametto
  • Menta mazzetto

Preparazione

  1. Per prima cosa lavate e pelate le patate, tagliatele a cubetti regolari e unitele ad un soffritto fatto con aglio e olio extra vergine d’oliva. Lasciate rosolare alcuni minuti le patate, quindi,  aggiungete la passata di pomodoro e dell’acqua in modo da facilitare la cottura. Regolate di sale e pepe, unite un rametto di rosmarino e, se gradite, un pochino peperoncino. Lasciate cuocere per circa 20-30 minuti o fino a quando le patate risultano morbide. Aggiungete di tanto in tanto, se necessario, dell’acqua.

    pasta e patate
  2. pasta e patate
  3. In una pentola capiente portate a bollore dell’acqua salata per la preparazione della pasta. Scolate la pasta ancora al dente e tuffatela nel composto di sugo e patate. Mettete da parte sempre dell’acqua di cottura così da poter creare un sugo cremoso. Lasciate amalgamare bene gli ingredienti. Non vi resta che  servire la vostra pasta e patate.

  4. pasta e patate
  5. pasta e patate

Ultimi consigli

Potete decidere di preparare la pasta direttamente nel preparato di patate e sugo, semplicemente aggiungendo dell’acqua e buttando la pasta direttamente nelle patate. Io ho preparato la ricetta così come fa mia nonna e, quindi, ho utilizzato due pentole separate.

Naturalmente, come tutti i piatti delle tradizione, paste e patate è buonissima anche riscaldata il giorno seguente, vi basterà aggiungere del formaggio e ripassarla in padella.

Qui potete trovare la ricetta di un’altro piatto della tradizione molisana, le Pallotte cacio e uova.

Se la ricetta ti è piaciuta continua a seguirmi sulla pagina Facebook Twitter  Instagram del blog. Se hai dubbi, commenti o suggerimenti sono a tua disposizione…

 

Precedente Liquore agli agrumi: come prepararlo in casa semplicemente

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.